giovedì 30 giugno 2011

Nikku-jiisan.

Inebriata da una lattina di chuhai ai "limoni dell'Italia del sud" mi lancio in un post che altrimenti avrei scritto tra un mese.

Un paio di settimane fa, vestita di tutto punto con tailleur nero e scarpe strizza-alluci troppo scomode per essere vero, sono andata in gita con i miei compagnucci di classe in una ditta tipografica. Ma la cosa non c'entra nulla col tema del post.
Mentre ero sull'autobus per andare in questo posto sperdutissimo, noto che il mio vicino ha in mano uno strano libretto, tutto avvolto di scotch trasparente e biglietti, immagini, scritte...sembrava una di quelle copertine che facevamo per foderare i quaderni io e la mia migliore amica ai tempi della ggioventù. Scopro poi che doveva contenere la cartina di Kyoto.
Guardo meglio e noto che il vicino aveva anche un libro un po' più grande. Era il libro delle lezioni di inglese della NHK, la TV di stato giapponese. Anche questo libro era foderato, ma con colori più sobri, pezzi di pagine di altri libri, documenti e cose del genere, quindi era tutto su colori dai toni chiari e scritte scure.
Noto, inoltre, che il tipo ha anche improvvisato dei ceppetti segna-pagina molto interessanti: uno aveva il simbolino del riciclo della plastica (プラ).
Per finire, aveva rienpito il libro di segnalibri, tutti diversi, tutti colorati e dall'aria vissuta e tutti raggruppati. Facevano un bellissimo effetto.
























Avevo già la macchinetta fotografica pronta in mano. Guardo il tipo e scopro che era un signore anziano. Jiiisan!!! E se la dormiva alla grande, anche.
Ero già pronta a fare fotografie di nascosto, come mio solito, ma proprio mentre stavo per premere il pulsante, il signore si sveglia.
Povero, appena ha aperto gli occhi gli si è parata davanti questa gaijin che chiedeva di fargli delle foto...ma a lui non è sembrato vero poter sfoggiare il suo inglese da NHK. Quindi tra una domanda in Engrish e una risposta in Kansai-ben, sono riuscita a fotografare il suoi libretti bellissimi. E anche lui ovviamente.
Jiiiiisan! :D

9 commenti:

l'onorevole carpa ha detto...

Ahahahaha ha una faccina buffa ;D

Nyu ha detto...

Che bello, chissà che persona interessante è nella sua vita privata!
Sicuramente un perfezionista che non butta via niente! :p

Bear ha detto...

Oddio, non mi ci far pensare...già i giapponesi ammucchiano nei loro mini loculi l'inimmaginabile. E tutto a vista peripiù...non oso immaginare lui! Ah ah ah ah!
Comunque sì, era carinissimoooo >_<

Portinaio ha detto...

Il tuo occhio è veramente felino! Vedi tutto! Ci piaci Bear!

SirDiC ha detto...

Very creative, il vecchietto! Molto simpatico!

susannatuttapanna ha detto...

stima per i nonni giappi che imparano l'inglese...in Italia manco sotto tortura...ma da quanto vivi in Giappone? baci!

Bear ha detto...

Hai proprio ragione. Gli anziani qui fanno vedere il fumo a noi gggiovani dell'ovest civilizzato!
Vivo a Kyoto da più di 2 anni ormai (e a dirlo mi fa quasi impressione...:p). Reduce da un anno da cameriera, ora finalmente faccio quello che ho sempre voluto fare: studiare design! :D

susannatuttapanna ha detto...

ue!ma allora siamo colleghe!Anche io studio design! :D In che scuola?

Bear ha detto...

Eeeh! Infatti ho visto! Ma tu fai le cose serie! Io faccio un corso biennale in una scuola di specializzazione qui a Kyoto. Per ora VisualDesign, da dicembre Graphic, SPERO! (se mi va male mi mettono a Web, e lì saranno lacrime amare ;_;)