domenica 26 giugno 2011

Oh, ma che è sto casino?? (2)

E quindi, in un'afosissima giornata estiva, di quelle da sudare anche a stare fermi, riprendo in mano la mia rubrica preferita (e anche l'unica) per parlarvi un po' di questo, un po' di quello, un po' di quest'altro.
E anche per dare un senso a tutte le foto che vado facendo, oltre a quello di compiacermene guardandole.

Ma prima di entrare nel vivo della discussione, vorrei fare outing: io adoro l'estate e il caldo! Sì, adoro quella sensazione di appicicaticcio, l'afa, il sole accecante, sudare e fare infinite docce, abbronzarmi e, soprattutto, uscire con una canotta e non aver bisogno del malefico "golfino".
Sì, tutti voi che appena ci sono 24° iniziate a smaniare e accendete senza riflettere i condizionatori a 20°, ogni tanto pensate anche al fatto che a qualcuno il caldo potrebbe anche piacere.
Purtroppo vivo in un Paese che ha il terrore della luce del sole e del calore, quindi dovrò sorbirmi 3 mesi di mal di testa, pelle d'oca e golfini. Alla faccia del risparmio energetico post-terremoto.
Ok, ho il dente avvelenato.
Detto ciò, iniziamo.









Questa è una confezione economica, da conbini, di annin dofu , che è praticamente un budino alla mandorla tipico cinese. A parte il fatto che è buonissimo, delicato, dolce ma non troppo e leggero, di solito viene venduto in confezioni normali, tipo quelle dello yogurt. Ma un giorno ho trovato questa che aveva addirittura la riproduzione in plastica del tradizionale cucchiaio cinese.
Il cucchiaio era confezionato separatamente e unito alla scatola del budino con una striscia adesiva che fungeva anche da etichetta, rossa. Colore azzeccato perchè, di solito, sull'annin dofu viene messa una bacca di Goji (lo ammetto, non avevo idea di cosa fosse prima di essere andata a vedere Wikipedia), che ha proprio quel colore là. Per la cronaca, la bacca di Goji non sa di nulla.
In sè la confezione è semplicissima, tutta trasparente, in pratica il design è dato dal prodotto stesso, bianco latte e dall'adesivo rosso che, pur non essendo la bacca contenuta nella confezione (immagino che costi troppo per le produzioni industriali), insieme al bianco del budino rimanda subito all'immagine tipica dell'annin dofu.












Continuo con un souvenir che un mio carissimo amico mi ha riportato dal suo Paese, la Tailandia. Ok, riconosco che non ha nulla di tailandese, ah ah! Dentro questa scatola c'erano dei semplici, per quanto buoni, biscottini da tè. La scatola però è molto bella secondo me. Intanto è durissima, quindi ottima da riutilizzare, e poi i disegni stilizzati azzurri che la decorano sono come...gommosi!!! Ah! Che bella sensazione!!! (sono come i cani che "amano le consistenze differenti" -chi indovina la citazione è bravo-). E poi, anche se non si vede, luccica!!*_*



Poi, guardate che bellissimo album con i fogli colorati che ho trovato da Loft!!(ho trovato solo il sito giapponese...comunque è una grossa catena di oggettistica, cancelleria, cose per la casa e cazzate varie). L'immagine in copertina non ricorda le illustrazioni dei libri da colorare degli anni '80? Aaah! (lacrimuccia).




Qualche giorno fa, mentre andavo in bicicletta a scuola facendo un percorso diverso dal solito, ho alzato lo sguardo e ho notato che i lampioni di quella strada erano veramente interessanti. La gabbia della lampadina è fatta da un cubo le cui pareti sono formate da stanghette orizzontali, tutto sul marrone scuro, mooooolto giapponese come cosa (e il vedo-non vedo, e la penombra, e il legno, e la geometria, e la rava, e la fava). Per ogni lampione ci sono 2 lampade messe su livelli e in posizioni diverse. Se siete a Kyoto e volete dargli un occhio, si trovano su Kawaramachi, nel pezzo tra Nijo-dori e Marutamachi, circa.
Scusate le foto, ma le ho fatte di fretta, sulla bici, e non riuscivo a trovare un'angolazione degna (notare gli onnipresenti fili elettrici tesi ai 4 venti).
Comunque, 2 anni e ci ho fatto caso solo ora....






Un po' di tempo fa sono andata con una mia amica in un centro commerciale e tò, che ti trovo? Kiddyland!!! Il regno del kawaii. Era una filiale piccola, ma aveva il suo perchè. Comunque, ho trovato queste penne e matite assurde, con il pirulicchio per tirare fuori la punta fatto da orecchie, nasi, occhi e qualsiasi tipo di sporgenza che un essere vivente possa avere (...è un negozio per bambini! Niente oscenità, ma secondo me da qualche parte vendono anche quelle...). La più grandiosa però era la penna-Buddha doppio colore con le orecchione.

Infine, chiudo con un paio di cartelli segnaletici per il bagno...sono stupendi, stanno oltre! :D
Indovinate dove si trovano? Dico solo che uno è a Osaka e l'altro in provincia di Osaka!

10 commenti:

Miriam ha detto...

incantata dal budino cinese!
....vado a cercarmi la ricetta in rete!
:D

l'onorevole carpa ha detto...

Finalmente.....
Pensavo di essere l unica ad adorare il caldo afoso, fosse per me vivrei solo d estate e d inverno andrei in letargo :D
Il dolce dev essere una meraviglia, adoro le mandorle e la cucina cinese :D

Portinaio ha detto...

Mangiare un budino alla mandorla fuori da Kiddyland contemplando i lampioni...un sogno che solo tu puoi fare diventare realtà!

Nyu ha detto...

Io sono incantata dalla segnaletica del bagno... ahahahah!

Bear ha detto...

@L'onorevole carpa: il dolce è veramente buonissimo! E costa anche poco! E...W i 30°!!!! :D

@Portinaio: Portinaio, che dolce che sei...da oggi in poi posso chiamarti Bacca di Goji?

@Nyu: Fantastici i cartelli! Li facessero tutti così diventerebbe il mio nuovo passatempo!

Portinaio ha detto...

Chiamami becchino di Goji che fa più horror giapponese!

SirDiC ha detto...

Il cartello dei bagni mi ricorda l'utilissimo esperimento di un gruppo di ricercatori che non avevano niente di meglio da fare che studiare l'effetto Stroop quando si cambiano i cartelli dei bagni. Vedi: http://kitagami.net/PDFs/2009JSCP.pdf
Davanti a un cartello simile andrei in crisi, perche' io riconosco il bagno degli uomini dal pittogramma e non dal colore. Nel cartello di sinistra, dov'e' l'uomo? Nel cartello di destra, il bagno degli uomini e' indicato dalla donna con i capelli corti, giusto?

Bear ha detto...

Ah ah ah ah ah!!! Lascio a te andare in avanscoperta!

Ciala ha detto...

uuhhu ho capito la citazione delle consistenze differenti perché la uso spesso anche io XD però non mi ricordo la marca di quei croccantini XD

comunque adoro le tue foto e le descrizioni *_*

Bear ha detto...

Ciala! Sei tornata sana e salva e senza radiazioni?? :D Ah ah ah ah! Peccato che non siamo riuscite a beccarci...
Nemmeno io ricordo la marca, ma finalmente qualcuno che si ricorda la pubblicità!! Pensavo di essere l'unica!