domenica 13 maggio 2012

Oh, ma che è sto casino?? (3)

Oggi non ho molto tempo quindi...rispolvererò la mia gettonatissima rubrica che ormai nessuno ricorderà più "Oh, ma che è sto casino??".

Ma per prima cosa, oggi devo chiedere l'aiuto di tutti (e quattro) per far vincere il video del mio amico Portinaio, in concorso a "Il lavoro dei sogni - Emozione3" . Il video è quello del secondo da sinistra, in alto, quello vestito come Muttley di medagliamedagliamedaglia. Insomma, quello in mezzo alla pagina appena si apre la finestra!
Ripeto qui quello che ho già detto su Fb, se non vi fidate di me, guardatevi tutti i video: scommetto quello che volete che voterete lui anche di vostra spontanea volontà perchè il video sta proprio fuori. Una mia amica, alla mia domanda "chi hai votato?" ha risposto:
"Il ragazzo che hai segnalato tu, tra tutti era decisamente quello con il lavoro fatto meglio... e poi, è un pazzo! :D" (Renè, sankyu...chu!)
Quindi...non indugiate! Premete quell'acciderbolina di bottone! :D


Ok, espletati i miei doveri pubblicitari, passiamo all'accozzaglia di robe da postare, chè non ho nessuna voglia di fare un lungo post argomentato su una sola cosa! XD
Iniziamo col dire che...mi sono trasferita! In una casa!!!!! Passare da una stanza con bagno-loculo in un appartamento di 2 stanze più cucina più bagno megagalattico è un'esperienza non da poco. 
Comunque. Questa casa ha uno e un solo difetto: non ha interruttori. Sì, sì, non li ha. E' una casa che prevede solo ed esclusivamente lampadari con la cordicella incorporata per accenderli e spegnerli (mio padre dice che si usavano anche in Italia una volta...qui sono ancora abbastanza comuni).
Il primo giorno Nobuo sistema il lampadario grande, provvisto di cordicella, quindi non ci siamo accorti di nulla. Poco prima di uscire però decide di mettere l'altro piccolo lampadario in cucina (di design, moderno, quindi senza cordicella). Il lampadario si accende e noi, ignari, continuiamo le nostre cose. Quando eravamo già con un piede fuori però, nel momento di spegnere la luce, il dramma! Abbiamo cercato l'interruttore in tutta la casa e....semplicemente non c'è! Ah ah ah ah ah ah! E' talmente assurda sta cosa che mi viene solo da ridere!!!!
Insomma, abbiamo dovuto togliere il lampadario per spegnerlo. E ovviamente non possiamo usarlo. Vabè...mi butterò nei rigattieri (qua è pieno) alla ricerca di un paio di bei lampadari anni '70 psichedeleci :D Vi farò sapere.


Poooi, un bel po' di tempo fa, cosa più unica che rara, ho comprato un Kit-kat. Classico. Sì, quello rosso. Quello che non ti aspetti nessuna sorpresa. Quello che lo potresti mangiare anche a occhi chiusi che tanto...
E invece no! I giapponesi hanno messo le loro zampine anche qua (sembra una critica, ma in realtà è un complimento, dal mio punto di vista). Nella scatolina esterna non c'è niente di strano:
Ma guardando le 3 bustine interne sono rimasta allibita...invece di fare la solita apertura OpenHere, hanno creato una storiella sportiva per ogni sacchetto: corsa, bowling e nuoto. Con tanto di GOAL! finale.
Chissà se ci sono altre versioni!

(non fate caso alla prima bustina, che è aperta....non sò più er ghepardo de 'na volta e l'ho aperta senza accorgermi di tutto l'ambaradan...o forse avevo solo molta fame!)


Poi dunque, vediamo...ritornando un po' su una marca cara a questo blog, perchè cara alla sottoscritta, segnalo l'avvistamento di una confenzione di Fanta smaccatamente retrò!
Bella eh? Nella spiegazione c'è scritto che è il rifacimento del design del 1984, quello del Fanta Fruit Punch che ha venduto di più. Volete sapere che frutti ci sono in questo punch ai 5 frutti? Mela, pesca, albicocca, ciliegia e...guava! Il colore nero chissà da cosa è dato...ah ah ah! Di sicuro non sarò io a scoprirlo.
Il succo di guava da solo però è fantastico,  superfantastico! (tanto per rimanere in tema...lei e la Cuccarini erano le mie idole indiscusse durante i teneri anni infantili)

Infine (qua la cosa, checchè io ne abbia detto, è andata per le lunghe) ecco a voi un'altra bomboniera postale. Stavolta sono sicura: era per un matrimonio! Più che altro perchè il tizio che si è sposato lo conosco anch'io.


















Figata eh? Aveva pure il pirulicchio in stoffa! Finess!
E le merendine-cheesecake (perchè altro non erano) erano pure buone! Quelle di sinistra erano semplici, quelle di destra alla fragola.
La marca è Gramecy New York (ho trovato solo link di Takashimaya o di altri negozi che vendono più marche...forse non ha un sito vero e proprio in Giappone)

Vabò, mò basta però, vorrei almeno mangiare stasera, oltre che scrivere un post che DOVEVA essere veloce.

8 commenti:

l'onorevole carpa ha detto...

Le confezioni di Kit Kat, sono semplicemente meravigliose ahaaaha
fanno troppo ridere :D
I nostri amici nipponici sono avanti :D
Auguroni per la nuova casetta.

Bear ha detto...

Grazie!! :D
Sì, le confezioni, ma più che altro i gusti del Kit-kat, qui, sono assurdi!!! XD

tokyohell ha detto...

Wow, bel post! Quante belle confezioncine!
La Fanta retro soprattutto mi piace un casino, e concordo che sia geniale l'idea della storiella in ogni bustina di Kit-Kat. :D

Congratulazioni per la nuova casa! Sono proprio contenta per voi. Cioè, la storia degli interruttori è esilarante... ma sono sicura che ve la caverete anche senza, oppure li farete mettere. Due cuori e una capanna! Pensa a me che sto ancora nel loculo metropolitano e sorridi di più! ;)

Ho votato il video del tuo amico perché è fatto benissimo. La "faccia a lume di candela" mi ha fatto morire! XD
Davvero molto bravo.
Buona serata, ciao!

Bear ha detto...

Più che lui, la migliore è la cagnetta chiara, Petunia. Perfetta durante la cena! XD
Una capanna e 2 cuori che ieri hanno litigato ah ah ah! Soliti motivi opinionistici...vabè, preparerò una bella cenetta va...così poi è lui a sentirsi in colpa!!

Portinaio ha detto...

Bea ti ho messo 10 yen sotto la porta...come promesso! :-P

Bear ha detto...

Ecco cos'era quel rumore sospetto! Aspè, vado a vedere...
Eccoli! Lì ho trovati! :D

tokyohell ha detto...

Massì, sono litigi d'amore... non ti preoccupare, Bear! E' lo stress da trasloco, passa subito. ;)
Pollice in su alla buona cenetta per farlo sentire in colpa, comunque: siamo in Giappone, non dimentichiamoci di essere passive-aggressive pure noi, ogni tanto! XD
Un abbraccio!

Titti ha detto...

Innanzitutto auguri per il trasloco.
Tutto è sistemato?
Non sapevo le bustine di KitKat... da tanto tempo non l'ho preso... sono davvero carine!
Tanti saluti anche per i tuoi amici taiwanesi!